S.S.554 – ORA VI SPIEGO IL PERCHE’

I voti contrari sono stati 3 in totale dei presenti in aula.
Dopo aver seguito attentamente la discussione sono arrivato ad una conclusione diversa.

L’ oggetto del dibattito.

1 ) Le fasce di rispetto.
La fascia di rispetto stradale ha lo scopo di mantenere un’area utilizzabile per l’esecuzione di lavori, l’impianto di cantieri, l’eventuale allargamento della sede stradale e per evitare possibili pregiudizi alla percorribilità della via di comunicazione.
Era emersa in fase di dibattito la proposta di portare la distanza dal confine stradale a 20 metri nel tratto che verrà realizzato in prossimità dell’attuale zona industriale di Quartucciu. Di fatto questa scelta non può essere arbitrariamente decisa dal nostro comune, ma è regolamentata dagli articoli 16, 17 e 18, del D.LGT n. 285/1992 e dal Regolamento di attuazione articoli 26, 27 e 28, del DPR n. 495/1992.
Tradotto in Cittadinese.
Le strade sono classificate, riguardo alle loro caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali, nei seguenti tipi :
A Autostrade, B Strade extraurbane principali, C Strade extraurbane secondarie, D Strade urbane di scorrimento, E strade urbane di quartiere, F strade locali, F bis itinerari ciclopedonali.
Le fasce di rispetto POSSONO VARIARE da 40 a 30 o 20 metri in funzione della classificazione della strada e non dipende certamente dai suggerimenti di nessuna forza politica.

2) Complanare o svincolo
La complanare è la strada che affianca un’altra strada e ne segue l’andamento e ha la funzione di svincolo o raccordo.
Il comune ha deciso di prendere in carico questi svincoli, quindi la manutenzione, la segnaletica e l’illuminazione, riservandosi la facoltà di apportare delle varianti al progetto iniziale che possano favorire ulteriormente l’accesso alle attività produttive e ai privati che si affacciano sulla nuova 554 , evitando in qualche modo di subire inerme eventuali decisioni da parte dell’ANAS qualora dovesse risultare Ente titolare di queste strade.
Ricordiamoci cosa è successo nel 2013 a Monserrato quando l’Anas decise di chiudere con dei guardrail le vie di penetrazione agrarie, nonostante l’indignazione dei Cittadini residenti.

Queste sono le motivazioni che mi hanno spinto ad un voto di astensione, il gruppo Cittadino Civico 5 Stelle vigilerà sull’evolversi del procedimento.

Grazie, Bruno Flavio Martingano

UNIONE 01 MARZO 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *