COMUNE SCONTRO SULLE INDENNITA’ DEI CONSIGLIERI

Bagarre in Consiglio sui gettoni di presenza. Dopo le polemiche sull’assunzione di un consigliere di maggioranza in una delle imprese che fanno parte del maxi appalto per la rete del gas (di cui Quartucciu è Comune capofila), maggioranza e opposizione si scontrano sulle indennità dei consiglieri. La mozione era stata presentata dal gruppo “Impegno Comune” ed è stata poi appoggiata dal gruppo “Quartucciu città moderna” e , inizialmente anche da Bruno Flavio Martingano del Movimento cinque stelle che poi però, al momento del voto, si è astenuto. La richiesta: diminuire del dieci per cento i gettoni di presenza. La maggioranza ha bocciato all’unanimità.

«Uno scandalo», sbotta Giorgio Mascia del gruppo Quartucciu città moderna, «considerato che per ogni presenza in Consiglio, il rimborso è di meno di venti euro, non si sarebbero certo impoveriti. Ma hanno preferito bocciare la proposta». Nella scorsa seduta del Consiglio comunale, Mascia ha dichiarato pubblicamente che utilizzerà il suo stipendio da consigliere per acquistare verde pubblico: «Metterò subito una pianta in via Armando Sundas, dove c’è un albero ormai morto perché non l’hanno mai annaffiato». Il sindaco Lalla Pulga, sulla bocciatura della mozione: «Ci è sembrata una proposta strumentale e demagogica, anche perché stiamo parlando di cifre veramente irrisorie». (g. da.) Fonte l’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *